Come evitare un arresto anomalo del tuo sito Web a seguito di un picco elevato di traffico

Promozioni lampo, attività di digital PR o semplicemente un post popolare sui social possono portati un picco di traffico in poco tempo sul tuo sito web.

Queste sono tutte attività ideali per migliorare il tasso di rotazione dei tuoi prodotti o per aumentare le tue entrate e il tuo portfolio clienti.
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Sfortunatamente, un improvviso aumento del traffico web, soprattutto se non sei preparato, può anche portare a un arresto anomalo del tuo sito web .

Ciò significa che non solo perderai potenziali vendite e entrate pubblicitarie, ma anche che i tuoi clienti lasceranno delusi la navigazione.

Le buone notizie?

Ci sono diverse cose che puoi fare per evitare che un arresto anomalo interrompa la fruizione di contenuti dei tuoi naviganti.

Sommario dell'articolo

Che cosa causa il crash di un sito web?

Esaminiamo rapidamente i motivi di un arresto anomalo di un sito Web.

In questo post vedrai come impedire che un aumento improvviso e inaspettato di traffico sul tuo sito Web sia causa di un arresto anomalo. Prima su tutto voglio chiederti: sai perchè succede?

Perché semplicemente non c’è abbastanza potenza di calcolo sul server per gestire tutto quel traffico. Ciò è particolarmente vero se ti trovi su una piattaforma di hosting condiviso o non hai molto spazio di archiviazione.

Lo stesso vale se la posizione fisica del tuo server è lontana dalle persone che cercano di accedere al tuo sito (ad esempio una distanza del tipo spagna-polonia).

Sì, anche se hai un server dedicato, possono comunque verificarsi arresti anomali. Questo vale anche per i giganti del settore con risorse apparentemente illimitate, come Amazon.

La verità è che gli arresti anomali del sito Web non sono mai prevenibili al 100%, specialmente se sei popolare sui social. Tuttavia esistono tecniche per fare adeguata prevezione.

1. Usa una CDN

Una CDN, o una rete di distribuzione di contenuti, è un modo fantastico per garantire che il tuo sito web rimanga online anche quando hai a che fare con un traffico intenso.

I CDN aiutano a ottimizzare tutti i diversi tipi di distribuzione dei contenuti. Ciò significa che le persone saranno in grado non solo di accedere al tuo spazio online ma anche di interagire.

Ciò è particolarmente utile per le aziende che hanno clienti in molte parti diverse del mondo. Inoltre, accelera anche il tempo di caricamento.

2. Fai i backup

Come accennato in altri articoli, indipendentemente da ciò che fai, si verificheranno comunque arresti anomali.

Questo è il motivo per cui è così importante eseguire backup continui del tuo sito. (Per garantire che ciò avvenga effettivamente, suggeriamo di lavorare con un server professionale e un servizio di web hosting di fascia medio-alta.)

In questo modo, anche se il tuo spazio digitale va offline a causa del traffico elevato puoi rimettere in funzione le cose in un attimo.

3. Rivaluta il tuo server

Pensi che il tuo attuale server sia idoneo a sostenere un improvviso aumento di traffico?

Potresti essere sorpreso di apprendere che alcuni server hanno dei limiti nella capacità di processare informazioni. Questo diventa più evidente se il tuo sito web è cresciuto rapidamente e il volume di transazioni è aumentato considerevolmente. Questo potrebbe essere il momento per un cambio di passo tecnologico.

Oltre a ottenere più spazio, potenza di calcolo e in definitiva migliori perfomance… beh … probabilmente sarai anche in grado di beneficiare di funzionalità di sicurezza aggiuntive e una maggiore affidabilità.

4. Aggiorna il tuo software

L’aggiornamento del software del tuo sito web non è solo un ottimo modo per assicurarti di non essere vulnerabile agli attacchi informatici. Aiuta anche a garantire che tu possa gestire il traffico che stai ricevendo.

Infatti, se non aggiorni il tuo spazio digitale tutte le volte che dovresti, potrebbe bloccarsi anche con un basso volume di visitatori.

Inoltre, l’ultima cosa che desideri è che i tuoi visitatori vengano derubati dei loro dati personali (in barba al GDPR) da parte degli hacker.

5. Eseguire un crash test

Potrebbe sembrare controintuitivo, ma uno dei modi migliori per sapere veramente se sei pronto per un afflusso maggiore di traffico è provare a mandarcelo di proposito.

Molte aziende utilizzano bot istruiti ad hoc per imitare il flusso di traffico verso il proprio sito. Ricorda che fare prevenzione prima che si verifichi un arresto anomalo è il modo migliore per tutelare la tua immagine aziendale.

Apri un ticket di assistenza con il tuo fornitore di web hosting e chiedi dettagli circa attività minima che viene garantita per il tuo sito web.

Hai bisogno di aiuto professionale per fermare un arresto anomalo del sito web?

Quindi, ora hai una migliore comprensione di ciò che causa un arresto anomalo del sito Web e le cose che puoi fare per fermarlo.

Ma la verità è che fare da soli è sempre difficile, soprattutto se non sai come fare.

Non solo hai bisogno di tempo per gestire effettivamente la tua attività (invece di condurre test tutto il giorno). Hai anche bisogno di accedere ai migliori software, meccanismi di test e assistenza per avere un uptime continuo e costante!
Resta curioso, impara il più possibile e non dimenicarti di investire NEL TUO successo!
Vuoi migliorare le tue perfomance online?
Iscriviti alla newsletter settimanale!
Per te una guida gratuita per riconoscere, evitare e rimediare ai 3 comuni, ma fatali errori, che ogni imprenditore fa commettere alla propria azienda online.
Potrebbe interessarti anche
Trucchi Web
Come scrivere una newsletter più stimolante che non finisca in spam

Immagina di attirare innumerevoli utenti online sul tuo sito web e trasformarli in clienti paganti più e più volte. Come fare?

Attraverso l’utilizzo di sistemi di email marketing. Nutrendo i tuoi potenziali clienti e già clienti di informazioni preziose senza essere troppo appiccicoso.

Come fare nel concreto? Inzia a leggere e lo scoprirai!

Trucchi Web
SEO di base: la guida completa per principianti

In questi giorni, le aziende stanno spendendo una fortuna per l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Si parla di un importo pari a 80 miliardi di dollari entro la fine del 2020.

Chiaramente, la SEO gioca un ruolo importante nell’aiutare le aziende a crescere e ad attirare nuovi clienti. Soprattutto in ambito locale e torritoriale.

Se non sai da dove cominciare allora sei nel posto giusto. Continua a leggere per trovare trucchi e conisgli per principianti per migliorare la tua seo di base.

Vuoi far decollare il tuo business?
Parlami del tuo progetto!