Web veloce: 9 suggerimenti per migliorare il tempo di caricamento del sito

Ci sono più di 1,6 miliardi di siti web online nel 2020.

E sebbene molti di questi non siano attivi, ci sono ancora milioni di siti Web là fuori che competeranno con il tuo.
Condividi questo articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Se il tuo sito web non si carica così velocemente come le persone si aspettano, è improbabile che rimangano in giro. Gli utenti oggigiorno si aspettano che un sito si carichi in meno di due secondi. Se il tuo sito web non è abbastanza veloce, continua a leggere per apprendere nove ottimi suggerimenti per tempi di caricamento web rapidi.

Sommario dell'articolo

1. Riduci il numero di richieste HTTP

Ogni volta che la tua pagina web viene caricata, invia una serie di richieste HTTP al server.

Ce ne sarà uno che richiede la pagina stessa, uno che richiede l’immagine del banner e così via. Il server quindi restituisce i file richiesti da caricare sul tuo sito web. Più richieste HTTP hai, più tempo impiegherà la tua pagina web a caricarsi.

Ci sono strumenti che puoi usare che ti diranno quante richieste HTTP sta facendo la tua pagina web. Puoi quindi esaminarli e vedere se ce ne sono di cui non hai veramente bisogno.

1. Riduci il numero di richieste HTTP

Ogni volta che la tua pagina web viene caricata, invia una serie di richieste HTTP al server.

Ce ne sarà uno che richiede la pagina stessa, uno che richiede l’immagine del banner e così via. Il server quindi restituisce i file richiesti da caricare sul tuo sito web. Più richieste HTTP hai, più tempo impiegherà la tua pagina web a caricarsi.

Ci sono strumenti che puoi usare che ti diranno quante richieste HTTP sta facendo la tua pagina web. Puoi quindi esaminarli e vedere se ce ne sono di cui non hai veramente bisogno.

2. Vacci piano con i plugin

I plugin sono un ottimo modo per aggiungere funzionalità al tuo sito web senza bisogno di competenze di programmazione.

Ma se ne usi troppi, possono influire seriamente sui tempi di caricamento. Ciò è particolarmente vero se i plugin sono obsoleti da tempo. Potresti anche scoprire che nel tempo hai pue accumulato diversi plugin che fanno lo stesso lavoro.

Prova a utilizzare solo plugin leggeri che non rallenteranno troppo il tuo sito.

3. Ottimizza le immagini

Una delle cause principali della lentezza delle pagine Web sono i file di immagine di grandi dimensioni.

Potresti rimuovere tutte le immagini dal tuo sito. Si caricherà tutto molto velocemente, ma sarebbe anche piuttosto piatto e monotono da navigare. Prova invece a ottimizzare le tue immagini per ridurre le dimensioni dei file.

Ci sono molte opzioni per questo. Puoi ridurre la risoluzione, ad esempio. È possibile utilizzare la compressione per mantenere la qualità ma ridurre le dimensioni del file. Oppure puoi provare un formato di immagine più leggero, come WebP.

4. Utilizzare la memorizzazione nella cache

La memorizzazione nella cache del browser può velocizzare il caricamento del sito Web per i visitatori di ritorno.

Il browser dell’utente memorizzerà copie locali di file statici, il che significa molte meno richieste HTTP la volta successiva. Anche se questo non sarà molto utile per i nuovi visitatori del tuo sito, se ti aspetti visite ripetute, a lungo termine ne varrà sicuramente la pena.

Avere un sito che si carica più velocemente non è importante solo per soddisfare le aspettative degli utenti. Un sito lento può anche avere un impatto negativo sull’ottimizzazione del tuo motore di ricerca .

5. Utilizzare il caricamento asincrono

Script come CSS e JavaScript possono essere caricati in modo sincrono o asincrono.

Il caricamento sincrono significa che ogni script viene caricato uno dopo l’altro. Se uno dei tuoi script impiega molto tempo per caricarsi, gli altri non inizieranno nemmeno a caricarsi finché quello non sarà finito.

Il caricamento asincrono significa che alcuni script possono iniziare a caricarsi prima che gli altri siano terminati. Dovresti vedere tempi di caricamento più rapidi se la tua pagina ha molti script.

6. Minimizza il tuo JavaScript e CSS

Se il caricamento asincrono non aiuta davvero, potresti provare a ridurre le dimensioni degli script stessi.

Durante la scrittura di codice CSS o JavaScript, gli sviluppatori usano molto spazio vuoto per rendere il codice facile da leggere ed eseguire il debug. Possono anche includere note nel codice per lo stesso motivo. Queste note e spazi vuoti in realtà non fanno alcuna differenza sul funzionamento del codice.

La minimizzazione è il processo di rimozione di tutti gli spazi extra e le note non necessarie, che riduce la lunghezza dello script e riduce drasticamente le dimensioni del file. In effetti, può ridurli fino al 60%. File più piccoli significano tempi di caricamento molto più rapidi.

7. Usa hosting esterno

Se stai utilizzando contenuti video sul tuo sito, questo può rallentare seriamente le cose.

Ma non è necessario ospitare quel contenuto video sul tuo sito. Caricalo invece su un portale esterno, come Vimeo o YouTube.

È possibile incorporare un collegamento al contenuto di quei siti e lasciare che il loro server faccia tutto il lavoro pesante.

8. Prova una rete per la distribuzione di contenuti

Il tuo sito web ti dà immediatamente accesso all’intero globo.

Ma se il tuo server si trova al Polo Nord e il tuo visitatore vive al Polo Sud, i file che compongono la tua pagina web hanno una lunga strada da percorrere. Le reti di distribuzione dei contenuti, o CDN, ti consentono di archiviare copie del tuo sito su diversi server in tutto il mondo.

Quando qualcuno visita il tuo sito, il CDN determina quale copia è più vicina alla sua posizione e carica i file da lì. Meno distanza significa tempi di caricamento più rapidi.

9. Controlla il tuo hosting

Alcune cose che possono rallentare il tuo sito web sono fuori dal tuo controllo.

Se ti sei registrato per un hosting condiviso economico, è improbabile che tu abbia un sito Web che funzioni molto velocemente. Prova ad aggiornare il tuo piano in modo da ottenere risorse dedicate e più larghezza di banda.

Dovresti vedere un miglioramento significativo nelle velocità di caricamento.
Resta curioso, impara il più possibile e non dimenicarti di investire NEL TUO successo!
Vuoi migliorare le tue perfomance online?
Iscriviti alla newsletter settimanale!
Per te una guida gratuita per riconoscere, evitare e rimediare ai 3 comuni, ma fatali errori, che ogni imprenditore fa commettere alla propria azienda online.
Potrebbe interessarti anche
Trucchi Web
Come scrivere una newsletter più stimolante che non finisca in spam

Immagina di attirare innumerevoli utenti online sul tuo sito web e trasformarli in clienti paganti più e più volte. Come fare?

Attraverso l’utilizzo di sistemi di email marketing. Nutrendo i tuoi potenziali clienti e già clienti di informazioni preziose senza essere troppo appiccicoso.

Come fare nel concreto? Inzia a leggere e lo scoprirai!

Trucchi Web
SEO di base: la guida completa per principianti

In questi giorni, le aziende stanno spendendo una fortuna per l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Si parla di un importo pari a 80 miliardi di dollari entro la fine del 2020.

Chiaramente, la SEO gioca un ruolo importante nell’aiutare le aziende a crescere e ad attirare nuovi clienti. Soprattutto in ambito locale e torritoriale.

Se non sai da dove cominciare allora sei nel posto giusto. Continua a leggere per trovare trucchi e conisgli per principianti per migliorare la tua seo di base.

Vuoi far decollare il tuo business?
Parlami del tuo progetto!